Lo sapevate che fino al 1920 Milano era una città come Venezia?

Chi visita Milano non può mancare di fare una passeggiata lungo i Navigli!

Naturalmente attraversata dai fiumi, Milano era circondata da un fossato sin dall’epoca romana. Il primo canale artificiale, il NAVIGLIO GRANDE, venne costruito nel 1171, per collegare la città al fiume Ticino, aprendo così la strada allo sviluppo del commercio e dell’agricoltura. Da allora sono stati aggiunti altri canali, come il NAVIGLIO PAVESE e il NAVIGLIO MARTESANA. Questo importante sistema di corsi d’acqua è stato utilizzato per il trasporto del carbone, ma anche di legno, vino, latte, di prodotti alimentari in generale e addirittura dei blocchi di marmo per la costruzione del Duomo!

Il nostro itinerario comprende una passeggiata lungo i canali per scoprire la Darsena, l’antico porto di Milano, oggi completamente rinnovato, così come il Naviglio Grande, il “Vicolo dei Lavandai“, la stradina dedicata ai cosiddetti lavandai, incaricati di trasportare vestiti alle lavandaie che li lavavano lungo i canali, la chiesa di San Cristoforo, un gioiello composto da due corpi di fabbrica eretti in tempi diversi, uno risalente al XII secolo e ristrutturato nel XIV secolo, l’altro costruito nel XV secolo, attaccato a quello antico. Proseguendo arriviamo poi al Naviglio Pavese, per ammirare le bellissime e tradizionali “Case di ringhiera“, alloggi con balconi comunali, dove fabbricavano e conservavano il formaggio.

Ultimo ma non meno importante, visiteremo la magnifica chiesa di Sant’Eustorgio, che ospita le reliquie dei Re Magi, con l’imponente Cappella Portinari, primo esempio di architettura rinascimentale a Milano.

 

  • Durata: 3 ore
  • Punti di interesse: Naviglio Grande; Naviglio Pavese; Chiesa di San Cristoforo; chiesa di Sant'Eustorgio